Richiedi una consulenza

Lean Production Blog

Ottavo insegnamento Taiichi Ohno: Fai dell'insuccesso il tuo punto di forza

[fa icon="calendar"] 17/04/15 9.01 / by MakeITLean

MakeITLean

Siamo abituati ad immaginare il raggiungimento del successo come un lungo percorso in salita, o una scalata: l'avanzamento è faticoso, ma costante, mentre un solo errore può determinare il fallimento dell'impresa con conseguenze disastrose.

Per fortuna, la realtà è diversa e, nella gestione della tua azienda secondo i principi della Lean Production, dovresti piuttosto immaginarti impegnato in una corsa ad ostacoli. Potrai cadere, ma potrai anche rialzarti, correggendo la tua tecnica e continuando ad affrontare ostacoli sempre nuovi.

Saper riconoscere l'importanza della caduta è una delle armi più potenti a tua disposizione: in molti confondono un insuccesso con il fallimento, abbandonando i propri obiettivi per la convinzione di non poter trovare soluzioni. Invece, l'ottavo insegnamento di Taiichi Ohno ci indica la cosa giusta da fare.

click-to-tweet2.jpg  "La fiducia in se stessi e la buona fortuna nascono dal sollevarsi dopo una caduta. #leanproduction"

1. Se vuoi avere buoni risultati non devi darti per vinto 

Il concetto di crisi ha origini molto antiche, ma non sempre ha avuto un'accezione negativa. Il termine deriva dal verbo greco antico "krino", che indica l'atto di distinguere, di scegliere. La crisi è proprio questo: un momento di cambiamento, all'interno del quale sono necessarie delle scelte.

I problemi e gli ostacoli che ci si presentano davanti sono delle occasioni per riflettere sui processi produttivi e sulle strategie della nostra azienda, per riuscire a mettere in atto delle soluzioni non solo in grado di superare le difficoltà, ma anche di apportare dei miglioramenti. E' proprio nei momenti in cui è necessario trovare delle nuove risposte che emerge in modo più forte la necessità di eliminare gli sprechi e di ottimizzare le risorse.

click-to-tweet2.jpg  "Le crisi, per la #LeanProduction, sono opportunità. Impara a coglierle e sfruttarle! "

2. Non rinunciare affermando "È un insuccesso"

Un processo di miglioramento difficilmente si snoda lungo una linea retta: i cambiamenti richiedono tentativi e parziali insuccessi. Questo non deve portare alla conclusione che ciò che si sta facendo è inutile o che non stia portando risultati: se ci si arrende di fronte alle prime difficoltà, com'è possibile vedere le soluzioni che sono alla nostra portata?

Attraverso la costante messa in discussione dei processi adottati, il metodo Lean permette di portare alla luce le criticità.

click-to-tweet2.jpg  "Riconoscere un problema è il primo fondamentale passo per risolverlo. #leanproduction"

3. Se vuoi ricevere supporto devi ridurre le direttive

Un Lean Manager si pone di fronte ai suoi collaboratori non come un boss, ma come un leader: l'obiettivo è quello di incentivare l'uso dello spirito critico e dell'ingegno da parte dei lavoratori, affinché possano trovare in prima persona soluzioni alle criticità che ogni giorno si trovano ad affrontare. In questo modo, ogni lavoratore diventa compartecipe del processo di miglioramento continuo, il Kaizen, tra gli obiettivi principali della Lean Production.

Affinché i collaboratori possano fare questo, però, è necessario che abbiano sufficiente spazio per agire e proporre le proprie idee: ecco perché è importante fornire delle direttive, ma non essere troppo precipitosi nel farlo. Prima di fornire la soluzione ad un problema, è bene lasciare che i lavoratori possano trovare in modo autonomo il modo per risolverlo, continuando così a crescere e a migliorare.

4. Renditi conto della falsità dei numeri. Chi insegna è il genba 

Con questo ottavo insegnamento, Taiichi Ohno non sottolinea soltanto l'importanza del fallimento, ma anche lo strumento migliore per poterlo superare: la chiave è nel Genba. Concetto fondamentale della Lean Production, il Genba identifica il luogo di lavoro, l'ambiente fisico della tua azienda, dove hanno luogo i processi produttivi e dove si svolgono tutte le attività.

Numeri, studi e analisi sono importanti, ma inutili senza un occhio attento al Genba. Per identificare in modo accurato i problemi e le criticità dei tuoi processi produttivi, non c'è luogo migliore del Genba, il posto in cui si svolge la produzione e dove si trovano i lavoratori.

Per mettere in atto in modo efficace i principi della Lean Production devi essere un buon manager, ma innanzitutto un buon osservatore diretto di quanto avviene. Soltanto in questo modo potrai trovare soluzioni davvero su misura.

click-to-tweet2.jpg "Fai attenzione al Genba per identificare le criticità dei processi produttivi. #LeanProduction"

In conclusione...

Quella di Taiichi Ohno è una frase forte, ma efficace: e tu, sei pronto a fare dell'insuccesso il tuo punto di forza?

Desideri approfondire meglio il mondo della Lean Production e le tecniche per affrontare le difficoltà mettendo in atto un miglioramento continuo? Iscriviti alla nostra newsletter e continua a seguire il blog, riceverai preziosi consigli per eliminare gli sprechi e ottenere il meglio dalle risorse a tua disposizione!

 

Topics: kaizen, lean production, metodo lean, miglioramento lean production, taiichi ohno, Lean Management

MakeITLean

Written by MakeITLean

Rimani aggiornato ogni settimana con gli ultimi articoli

Lists by Topic

see all

Articoli per argomento

see all

Ultimi articoli