Richiedi una  consulenza

Lean Production Blog

Chi è e cosa fa il Lean Manager?

[fa icon="calendar"] 15/12/14 15.46 / by MakeITLean

MakeITLean

Il Sole 24 Ore definisce questa figura professionale con due semplici parole: "manager antisprechi", e di certo qualcosa di vero c'è in questa breve ma concisa definizione.

Il Lean Manager è una persona appassionata e tecnicamente capace di guidare il miglioramento continuo in un’organizzazione produttiva ispirando chi lavora con lui a risolvere i problemi e ad implementare soluzioni economicamente sostenibili.


Può essere un informatico con esperienza in produzione, oppure un bravissimo laureato in economia gestionale o semplicemente una persona capace di gestire persone e trovare soluzioni. Il Lean Manager è un ottimo esperto nella razionalizzazione delle organizzazioni produttive e la materia prima con cui lavora sono innanzitutto le persone, poi le procedure e le macchine.

Le competenze di cui si avvale sono:

  • capacità di comunicazione
  • attenzione e grande rispetto per le persone
  • fiducia nelle potenzialità degli esseri umani
  • vision
  • approccio maieutico (ovvero coinvolgimento attivo)
  • esempio e rigore

La strategia che adotta nel suo lavoro quotidiano è quella della Lean Production, la teoria della produzione snella. Originata negli anni novanta a partire dall’esperienza Toyota in Giappone, è ora tornata in auge, soprattutto in Italia con la recessione. Questa strategia si basa sull'obiettivo di riuscire a minimizzare gli sprechi, arrivando quasi ad annullarli.

In questo contesto si inserisce la figura professionale del Lean Manager, che deve essere in grado di coordinare progettazione, produzione e qualità per ottenere un vantaggio competitivo dell'azienda sul mercato.

Proprio per questo motivo deve essere una persona flessibile e logica, capace di ripensare i flussi di comunicazione aziendali in senso lato per renderli massimamente efficienti in modo da far lavorare bene l’azienda eliminando tutti gli sprechi e ottimizzando le risorse. Lavora idealmente su una pagina bianca, con la massima collaborazione da parte di tutti per portare avanti il proprio impegno.

 

Si può dire che il Lean Manager è bravo a tagliare i costi di produzione?

Dire che “taglia costi” è molto riduttivo.
Non si tratta di smettere di spendere o di dismettere attività aziendali come accade per i tagli determinati da certi manager finanziari, ma di riqualificare le varie aree, dagli acquisti alla logistica, dalla produzione ai sistemi informativi, ma soprattutto infonde – o cerca di infondere – un diverso modo di procedere nel lavoro, richiamando ciascuno alle proprie responsabilità e al miglioramento continuo, alla collaborazione attiva e ragionata, alla “pulizia” nel proprio operato, secondo i principi del rinnovamento a piccoli passi (kaizen).

Per raggiungere risultati concreti il Lean Manager si prefigge di:

  • migliorare le prestazioni aziendali sotto i profili della produttività, della gestione e dei costi di produzione secondo gli accordi con la Direzione o la Proprietà.
  • Creare lavoro di squadra.
  • Migliorare la soddisfazione del cliente dell'azienda.

Una figura degna di nota che al giorno d'oggi può fare una gran bella differenza per una qualsiasi azienda, piccola o grande che sia.

Cosa ne pensi del Lean Manager? È la figura professionale che stai cercando?

Commenta l'articolo oppure iscriviti alla newsletter.

 

Topics: lean, Lean Management, lean manager, metodo lean

MakeITLean

Written by MakeITLean

Rimani aggiornato ogni settimana con gli ultimi articoli

Lists by Topic

see all

Articoli per argomento

see all

Ultimi articoli