Lean Management per logistica e trasporti

Federica Steffan

Ispirati dal caso di successo di Ceccarelli Group (a questo link la loro ricetta Lean), questa settimana vogliamo farvi riflettere in maniera diversa: quando si parla di Lean Management si pensa subito all'ambito produttivo. In effetti tutti i suoi principi sono nati dalla Toyota che ha ottimizzato al meglio la produzione, tuttavia il Lean Thinking è applicabile anche (e soprattutto) in altri ambiti lavorativi.

Abbiamo già affrontato la Lean Office: avere l'ufficio in ordine e ben organizzato è la base di un buon lavoro. Se ha già colto il tuo interesse, puoi approfondire il discorso in questo articolo.

Tornando alla logistica e trasporti, cos'ha spinto la Ceccarelli Group ad intraprendere un percorso di Lean Transformation? Lo si legge nella loro mission aziendale:

Diventare uno fra i più efficienti operatori logistici d'Italia attraverso il miglioramento continuo.

Parlare di efficienza e di ottimizzazione delle risorse per un'azienda di logistica e trasporti non è così immediato perché si pensa non abbia un vero e proprio ciclo produttivo, ma ragioniamo insieme!

click-to-tweet2.jpg "Com'è possibile essere Lean in un'azienda di logistica e trasporti?"

 

Definizione del valore: la flotta e la sua manutenzione

Parliamo di trasporti, quindi è naturale pensare che la più alta percentuale di valore sia coperta dai mezzi. Tralasciamo per un momento le svalutazioni di mercato e ragioniamo in questo senso:

  • Che valore creano i mezzi quando sono operativi?
  • Che perdita si genera, in termini di costi e mancato guadagno, quando sono fermi un giorno oppure una settimana?

In questo modo è possibile definire il valore generato dalla propria flotta.

[N.B.: questo tipo di ragionamento potrebbe essere applicato anche nel caso la tua azienda non si occupi di trasporti, ma abbia comunque una cospicua flotta di mezzi e auto aziendali]

click-to-tweet2.jpg "Qual'è il valore della tua flotta aziendale?"

Programmare al meglio interventi di controllo e manutenzione è un primo, importante, passo. Ma non si ferma qui. Gli interventi maggiori nascono dalle anomalie che, ahi noi, purtroppo si presentano, soprattutto se si ha molta strada alle spalle.

  • Come ti comporti allora in caso di anomalia? Come si comporta l'autista?

Anche la manutenzione straordinaria deve essere programmata nel migliore dei modi, per ridurre al massimo i tempi di fermo e quindi i mancati guadagni. Per questo motivo è importante anche studiare il percorso di richiesta di manutenzione per delineare gli intoppi, gli ostacoli e riuscire a velocizzare il flusso di richiesta-intervento.

click-to-tweet2.jpg "VSM della manutenzione dei mezzi per snellire il processo e recuperare risorse"

Crea la Value Stream Map dei tuoi mezzi (in questo articolo ti spieghiamo cos'è e perchè è importante), del percorso di richiesta di manutenzione e dei tempi di fermo mezzo. Da qui partiranno poi tutti i cantieri Kaizen di miglioramento e recupero efficienza!

Delinea un percorso standard ed univoco di richiesta e crea un centro di organizzazione degli interventi che si interfacci con l'officina e il centro di organizzazione dei viaggi. In questo modo sarai capace di dare all'autista una risposta chiara, precisa, organizzata.

Pianifica

La pianificazione è la fase più importante e delicata del percorso ma se gestita con le persone giuste ed i reparti direttamente coinvolti, è possibile renderla veloce ed efficace.

È sufficiente uno-due briefing veloci per fare il punto della situazione assieme e valutare gli interventi programmati e straordinari da eseguire.

In questa fase il visual planning è di gran aiuto: con uno sguardo è possibile avere d’impatto la programmazione

click-to-tweet2.jpg "#Pianificazione & #VisualPlanning per dare il meglio!"

Nel caso specifico della logistica e trasporti un incontro con l’officina, il responsabile della programmazione degli interventi e l’ufficio di programmazione dei viaggi dei mezzi, potrebbe essere ottimale.

Officina interna Vs Officina esterna

Questa è una valutazione importante: valutandone i costi e gli investimenti, sulla base del numero degli interventi da programmare è possibile recuperare risorse e soprattutto tempistiche.

Anche una buona partnership con alcune officine esterne fidate potrebbe portare i suoi buoni frutti, l'importante è che rispecchino anch'esse la vostra filosofia di efficienza e velocità.

click-to-tweet2.jpg "#outsourcing vincente se Lean Thinking condiviso"

Come il processo può essere trainato dal cliente?

Uno dei passi di un progetto di Lean Transformation è fare in modo che il processo sia trainato dal cliente. In questo caso è l'autista il cliente di questo processo, che richiede interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria in modo da avere la sicurezza di poter eseguire i suoi compiti.

Di conseguenza, la creazione di un modulo univoco di richiesta di intervento fa sì che le aree interessate (officina, programmazione degli interventi e dei viaggi) possano ricevere le richieste da un unico canale e coordinarsi velocemente per dare una risposta all'autista.

In più, attraverso la digitalizzazione dei processi, riuscire a mantenere tracciabile lo storico degli interventi per ogni mezzo, diventa di importanza strategica per la programmazione futura.

  • Quando è il momento di fare il tagliando? Oppure la revisione? Oppure il cambio gomme?
  • Quando è possibile effettuare quegli interventi che ti permettono di evitare spiacevoli inconvenienti in viaggio?

At Last but not Least: sii Kaizen e ricerca la perfezione!

Altro passo fondamentale in ottica Lean è quello di non fermarsi mai, di cercare di migliorarsi costantemente.
In azienda non solo l'aspetto della manutenzione ha bisogno di essere riorganizzato: pensiamo agli uffici, all'officina oppure alla direzione. Attuando cantieri 5S in tutti gli ambiti aziendali è possibile snellire tutti i processi aziendali in modo sincrono ed efficiente.

 

In conclusione: riduci gli stop, riduci i costi di un'officina esterna, snellisci i processi e quindi riduci gli sprechi. Ecco che hai risorse preziose per sostenere il tuo business e la sua crescita!

MakeITlean studia la soluzione migliore per la tua azienda, per lavorare bene, per lavorare meglio. 

Seguici sui nostri canali per non perderti i prossimi articoli! Oppure iscriviti alla nostra newsletter!

MakeITlean Contacts
Facebook: MakeITlean
Twitter: @makeITlean
Google+: MakeITlean SrlS
LinkedIn: MakeITlean

 

Articoli che possono interessarti

New Call-to-action

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Rimani sempre aggiornato sulle nostre iniziative e il mondo Lean per le imprese.
ISCRIVITI