Inbound Marketing

Inbound Marketing: il metodo migliore per essere lean!

Scopri come definire la strategia e trovare nuovi clienti

Inbound Marketing: cos'è? E a cosa serve?

Inbound marketing is a business methodology that attracts customers by creating valuable content and experiences tailored to them. While outbound marketing interrupts your audience with content they don’t always want, inbound marketing forms connections they are looking for and solves problems they already have.

[Cit. Hubspot, l’azienda che ha delineato questa metodologia]

Parafrasando tale definizione si tratta di marketing attrattivo, che vede la creazione di contenuti di valore per la persona che li legge e di esperienze personalizzate in base alla tipologia di persona che la vive. Si contrappone all’Outbound Marketing che, per certi aspetti, è considerato invasivo in quanto “disturba” la per-sona con proposte e informazioni non richieste.

Hai presente il senso di disturbo e di fastidio che ti provocano quelle telefonate da call center proponendoti un qualche abbonamento? Ecco, questo è l’effetto che produci nei tuoi clienti quando ti avvali dell’outbound marketing.

La metodologia dell’Inbound Marketing prevede, invece, la creazione di contenuti che rispondano alle domande e alle ricerche degli utenti nel web. Per questo motivo è attrattivo, perché attrae le persone che hanno un’esigenza specifica (sia essa un bisogno latente oppure un bisogno consapevole). 

inbound-outbound-marketing-make it lean

 

Scopri i vantaggi dell'Inbound Marketing!

Gli elementi dell'Inbound Marketing

La metodologia si basa su cinque elementi fondamentali: contatti, buyer personas, buyer’s journey, contenuti, obiettivi.

La base di partenza sono tutti i tuoi contatti: collaboratori, stakeholders, clienti, partner, ecc... Coloro che sono entrati in relazione con te o la tua azienda. La creazione di un buon database è da considerare il punto di partenza che permette di accelerare la crescita dell’azienda.

Per segmentare al meglio i contatti, è importante identificare coloro che possano giovare direttamente della proposta o dell’attività dell’azienda. In caso di proposte o prodotti diversificati, la segmentazione diviene fondamentale: è importante inviare contenuti rilevanti e che diano valore al proprio cliente.

Da qui nascono i profili di Buyers Personas: rappresentazioni dei clienti abituali o ideali. Curarne il profilo significa capire le loro esigenze e rispondere ad esse attraverso i propri prodotti. Essi rappresentano lo strumento fondamentale per la cassetta degli attrezzi dell’Inbound Marketing.

La definizione di questi profili è fondamentale per la creazione della strategia ed è un’attività che si protrae nel tempo attraverso il confronto periodico con ricerche, sondaggi e feedback da parte dei clienti.

Come creare i Buyer Persona? Scarica la guida!

Se i profili di Buyer Persona riflettono i clienti che si intendono raggiungere, il Buyer’s Journey è il viaggio di tale cliente. Rappresenta il percorso che una persona intraprende dal momento in cui entra in contatto per la prima volta con un contenuto, fino al momento in cui decide di acquistare un prodotto.

Nell’Inbound Marketing tale percorso del cliente è identificato in tre macro-fasi, che sono poi le fasi utilizzate per costruire la strategia di contenuti dal marketing: Awarness Stage, lo stadio della consapevolezza, Consideration Stage, lo stadio della considerazione, Decision Stage, lo stadio della decisione d’acquisto.

Una volta definiti i profli dei clienti e il loro percorso d’acquisto, è il momento di creare la strategia di contenuti (Content Strategy o Content Marketing).

Le tipologie di contenuti sono tantissime: articoli del blog, immagini, video, infografiche, ebook, guide, post sui social media, stories, esperienze multimediali, ecc...

Puoi definire ognuna di queste in base agli elementi precedenti, ossia alla tipologia del cliente che vuoi acquisire e al punto in cui si trova nel suo percorso d’acquisto.

Coniugando quindi ogni Buyer Persona con il proprio Buyer’s Journey, crei i tuoi contenuti.

Il quinto ed ultimo elemento, ma non per importanza, è l’obiettivo.

Prima di dedicarti alla creazione della tua prossima campagna di Inbound Marketing è importante che tu definisca la meta da raggiungere.

Avere uno o più obiettivi chiari e definiti ti permetterà infatti di concentrarti su quelle attività a valore aggiunto, anziché disperdere risorse ed energie in attività poco proficue.

Iniziamo un percorso assieme

Attrarre, convertire e fidelizzare: le tre fasi dell'Inbound Marketing

Il metodo Inbound Marketing si divide in tre fasi principali: 

  • attrazione (attract): attirare il pubblico ideale (Buyer Persona) con contenuti che parlino direttamente alla tipologia di pubblico prescelta, in modo che si crei un legame e che trasformi le persone sconosciute in contatti (lead);
  • conversione (engage): offrire approfon-dimenti, soluzioni e materiale rilevante in modo da rafforzare la relazione di fiducia che si è creata e portando i potenziali clienti (prospect) all’acquisto;
  • delizia (delight): fornire ai propri clienti la migliore esperienza di acquisto e di supporto in modo tale che diventino veri e propri promotori dell’azienda.
Iniziamo un percorso assieme

Inbound Marketing nel Flywheel

La figura di fianco racchiude efficacemente la metodologia dell'Inbound Marketing con il Flywheel

Scopri il Flywheel    

flywheel-e-inbound-marketing-make it lean

 

INIZIAMO UN PROGETTO

Clicca Qui per la tua richiesta
CONTATTACI