Richiedi una consulenza

Lean Production Blog

Value Stream Mapping o VSM: perché è uno strumento essenziale?

[fa icon="calendar"] 03/06/15 10.20 / by MakeITLean

MakeITLean

Approfondendo il tema del sopralluogo all'interno del Genba, è emerso chiaramente quanto anche le attività di monitoraggio e verifica più pratiche, per essere efficaci, debbano tenere sempre in considerazione la visione d'insieme dell'intero flusso di produzione.

Per aiutarci a fare questo, la Lean Production mette a nostra disposizione uno strumento molto importante: la Value Stream Mapping, o mappa del flusso di valore.

Come abbiamo già avuto modo di approfondire, la VSM è lo strumento attraverso il quale possiamo realizzare la mappatura del flusso di valore di un prodotto o di una intera famiglia di prodotti. Attraverso la realizzazione della Value Stream Mapping, avremo sotto gli occhi ogni processo produttivo in modo chiaro, senza perdere i legami tra i singoli passaggi.

In questo modo, sarà più facile identificare gli sprechi e strutturare i cambiamenti necessari a migliorare la produzione, secondo il principio del Kaizen.

Quali sono i vantaggi derivanti dall'utilizzo della VSM?

Ottimizzare la produzione attraverso l'utilizzo di una Value Stream Mapping che riproduca il flusso attuale, passando poi alla preparazione di una mappa del flusso di valore contenente i cambiamenti che si desidera implementare, offre numerosi vantaggi, che si traducono concretamente nella riduzione degli sprechi.

In particolare, la Value Stream Mapping:

- Permette di visualizzare, in contemporanea, sia i singoli passaggi sia l'intero flusso produttivo. In questo modo sarà possibile individuare non solo gli sprechi, ma anche i loro effetti sull'intera catena di produzione, permettendo una più agile individuazione delle priorità di intervento.

Ogni passaggio è chiaramente sotto gli occhi di tutti ed è più semplice individuare le sorgenti degli sprechi presenti nelle varie fasi.

- Consente di cogliere in modo completo e approfondito i legami tra il flusso dei materiali e il flusso delle informazioni: un'operazione preziosissima per poter individuare i possibili miglioramenti intervenendo sia sulla produzione vera e propria, sia sull'IT che la regola e che viene talvolta percepito come qualcosa di indipendente e dall'influenza limitata sui risultati del flusso produttivo.

- Crea le basi per un progetto a lungo termine e fatto di successivi passaggi: come già abbiamo avuto modo di vedere, il Kaizen è un percorso di miglioramento continuo, fatto di piccoli passi e costante adattamento alle condizioni influenti sulla produzione.

La realizzazione di una Value Stream Mapping consente di fotografare il flusso produttivo attuale e di pianificare interventi a più livelli.

Con la preparazione delle successive mappe, sarà possibile tenere traccia in modo preciso e metodico delle variazioni introdotte, dei miglioramenti apportati e degli sprechi ancora da tagliare. Il tutto racchiuso in un unico documento in grado di fornire, a colpo d'occhio, una dettagliata visione d'insieme.

In conclusione...

Non è necessario scendere troppo in dettaglio nella mappatura dei flussi di valore, ma è importante rappresentare su una mappa non solo lo stato attuale, ma anche i cambiamenti che desideri apportare: la Value Stream Mapping, o VSM, si trasforma così sia in uno strumento di analisi, sia in uno strumento di progettazione.

Se desideri maggiori informazioni su come ridurre gli sprechi all'interno della tua azienda, iscriviti alla nostra newsletter: potrai ricevere consigli, informazioni e suggerimenti pratici per implementare la Lean Production all'interno della tua azienda e per eliminare ogni spreco, ottimizzando i risultati.

 

Topics: Lean Management, lean production, valore aziendale, value stream mapping

MakeITLean

Written by MakeITLean

Rimani aggiornato ogni settimana con gli ultimi articoli

Lists by Topic

see all

Articoli per argomento

see all

Ultimi articoli