Richiedi una  consulenza

Lean Production Blog

La presenza di un comparto Ricerca e Sviluppo in azienda è sempre garanzia di successo?

[fa icon="calendar"] 24/07/15 10.39 / by MakeITLean

MakeITLean

Un'azienda senza un comparto Ricerca e Sviluppo è un'azienda che si rifiuta di guardare al futuro: come può, quindi, gettare le basi per un successo a lungo termine? Come hai visto nei precedenti articoli, è molto importante che questo comparto sia presente, tuttavia questa caratteristica, da sola, non basta a garantire un percorso improntato al fulgido successo.

Perché?

Perché il reparto R&D svolge un ruolo fondamentale per la determinazione del percorso e degli obiettivi da perseguire a livello aziendale, ma soltanto uno strumento efficace potrà indicare percorsi efficaci.

Ecco, dunque, alcune cose che non devi mai dimenticare quando imposti la strategia per la ricerca e l'innovazione.

Cosa prendere in considerazione per determinare gli obiettivi del comparto Ricerca e Sviluppo?

Il comparto R&D deve poter funzionare in stretta correlazione con l'area produttiva e deve essere uno strumento effettivo di determinazione delle strategie aziendali. Per tradurre in pratica questa prescrizione è necessario individuare il più efficace sistema di determinazione degli obiettivi.

Infatti, sarà del tutto inutile avere a disposizione persone e strumenti per la ricerca di risposte a problemi e soluzioni che, in realtà, riguardano poco la nostra azienda e i nostri risultati.

È proprio dall'analisi dei processi produttivi, invece, che nasce il maggior numero di domande e di criticità: l'analisi del flusso di valore attraverso la Value Stream Mapping e il sopralluogo all'interno del Genba sono gli strumenti più utili per individuare le criticità che sono di ostacolo alla produzione. Una volta individuati gli ostacoli da rimuovere, è possibile coinvolgere l'R&D nella ricerca della soluzione.

Non pensare che il comparto R&D, per funzionare con successo, debba necessariamente proporre grandi innovazioni dal punto di vista dei prodotti, oppure dare luogo allo sviluppo di tecnologie volte a stravolgere completamente i tuoi attuali metodi produttivi.

Con un approccio Lean, anche l'R&D è invece uno strumento di miglioramento graduale ma continuo. L'importante è che non perdi mai di vista gli obiettivi, ovvero risolvere problematicità concrete e migliorare la tua produzione, con risultati concreti e misurabili.

click-to-tweet2.jpg"Il comparto R&D è essenziale per il miglioramento. Non servono rivoluzioni, ma soluzioni. #lean"

 

Dal comparto R&D devono nascere soluzioni, non rivoluzioni

Soluzioni Lean aziendali

Sulla carta, il tuo reparto R&D funziona perfettamente: nuove proposte arrivano con cadenza regolare, nuove tecnologie vengono sviluppate continuamente e nuovi prodotti vengono messi a punto per la commercializzazione.

Il problema?

Le innovazioni sono difficili da mettere in pratica, incontrano ostacoli nell'organizzazione della produzione, non sono facilmente implementabili e i prodotti devono scontrarsi con problemi che ne rendono difficoltosa la produzione e la messa in vendita.

Il comparto Ricerca e Sviluppo può davvero essere considerato efficace?

Non dimenticare il tuo obiettivo principale, secondo i principi della Lean Production: migliorare i risultati eliminando gli sprechi in tutte le loro forme.

Per approfondire: Lean production, i 7 sprechi che devi eliminare

Se le innovazioni non rispondono a domande nate all'interno dell'azienda stessa, emerge la necessità di continue rivoluzioni. Al contrario, ciò che occorre ricercare sono le soluzioni ai problemi esistenti. Non è il comparto produttivo e non sono gli obiettivi aziendali a doversi adattare per rincorrere le nuove strade del comparto R&D, ma è quest'ultimo che, per essere funzionale, deve essere uno strumento al servizio della tua azienda.

 

La chiave del successo è la sinergia!

La sinergia tra comparti è vincente

Comparto produttivo, ente di ricerca e sviluppo, amministrazione: tre comparti che, per errore, spesso sono considerati in modo autonomo e separato. Per fare in modo che ognuno di essi sia in grado di dare un contributo efficace, è necessario che gli obiettivi siano comuni e che vi sia sinergia, ricordando che i tre comparti devono lavorare per gli stessi obiettivi.

click-to-tweet2.jpg "Produzione, R&D e amministrazione devono lavorare in sinergia! #Lean #Management #LeanProduction"

 

L'ente di ricerca può essere visto proprio come l'anello di congiunzione tra amministrazione e produzione:

l'R&D può essere cruciale nella determinazione delle strategie aziendali, proprio se in grado di rilevare gli attuali problemi e fornire soluzioni mirate ad essi, con effettivi benefici riscontrabili in sede di bilancio aziendale.

 

In conclusione...

A questo punto è ormai chiaro: non basta destinare molti fondi al comparto Ricerca e Sviluppo e vederlo sfornare innovazioni a ritmo serrato per poterlo considerare di successo. Piuttosto, è fondamentale mantenere una visione d'insieme e percepire la produzione come un flusso organico, la cui sorgente non risiede nel primo step della produzione effettiva: occorre risalire molto più in alto, là dove le strategie prendono vita, per poi essere trasformate in risposte concrete ai problemi pratici dall'R&D.

Con questo tipo di approccio, anche implementare i principi e gli strumenti della Lean Production all'interno della tua azienda sarà un processo dallo sviluppo naturale e dai risultati concreti.

Per rimanere sempre aggiornato su come migliorare la produzione e ridurre gli sprechi in ottica Lean, iscriviti alla newsletter e continua a seguirci sul blog!

 

Topics: azienda lean, lean, lean production, lean thinking, ricerca e sviluppo, R&D in ottica lean

MakeITLean

Written by MakeITLean

Rimani aggiornato ogni settimana con gli ultimi articoli

Lists by Topic

see all

Articoli per argomento

see all

Ultimi articoli