Richiedi una  consulenza

Lean Production Blog

Ebitda aziendale: come aumentarlo in tre mosse

[fa icon="calendar"] 15/12/15 16.24 / by MakeITLean

MakeITLean

Lavorare per ottimizzare e migliorare l'Ebitda, ossia l'indice più importante della redditività di un'azienda, significa riuscire a guidare un'impresa verso il successo, raggiungendo gli obiettivi previsti e motivando l'attività a proseguire su questa strana.

Questo è ciò che abbiamo provato lavorando fianco a fianco ad una realtà industriale importante del Triveneto, azienda oggi affermata nel settore dei sistemi e complementi d’arredo per la casa: Pianca Spa.

Ma come è riuscita l'azienda a chiudere l'anno 2013 in positivo e con un Ebitda pari a 2.37 milioni?

click-to-tweet2.jpg  "Il segreto del successo? Lavorare seguendo obiettivi comuni. #lean #makeitlean"

Il feeling tra MakeITlean  e Pianca si è creato grazie ai principi espressi dello Human Lean Design®, nato per favorire le persone all’interno dell’azienda, valorizzandole in ogni aspetto per aumentare l’efficienza e l’efficacia dei processi produttivi senza la generazione di sprechi.

MakeITlean ha collaborato con Pianca nel 2013 con l’obiettivo di completare il percorso di Lean Production che già l’azienda aveva intrapreso per i suoi stabilimenti produttivi. Gioco forza sono stati la condivisione di obiettivi con la direzione aziendale, il coordinamento del lavoro delle persone, l’eliminazione degli sprechi in seguito all’analisi puntuale dello stabilimento.

Sito web Pianca Spa

Quali sono state le attività Lean svolte in Pianca Spa?

Nello specifico, le attività che abbiamo svolto sono state di tre tipologie:

numero1Le risorse utilizzate per la produzione sono state dimezzate avviando un impianto Panotec per l’imballo di mobili montati. In questo modo si è potuto recuperare il 23% dello spazio del magazzino, favorendo gli spostamenti di cose e persone.

Di Ridefinizione di spazio di lavoro ne abbiamo parlato poco tempo fa, per rileggere l’articolo clicca qui.

Separazione, ordine, pulizia, standardizzazione, sostenibilità: sono queste le chiavi su cui si basa il metodo 5s come punto di partenza per la definizione dei processi aziendali in ottica Lean.

numero dueSono state ridotte a zero le difettosità con una revisione degli impianti Maw. Anche in questo caso abbiamo applicato il principio cardine della Lean: l’eliminazione degli sprechi aziendali.

Per approfondire leggi Quali sono i 7 sprechi da eliminare? Sovrapproduzione, tempo, scorte, trasporti, movimenti, difetti e processi: con lo studio e l’analisi del Genba si possono identificare tutti quegli sprechi che devono essere ridotti o eliminati per favorire produzione, processi e persone.

numero treCon la riorganizzazione dei flussi interni ed esterni di lavoro, e il completamento dell’avvio degli impianti di verniciatura JIT forniti di UM, abbiamo ottenuto un sostanziale aumento della produttività e riduzione del tempo di produzione.

E i risultati raggiunti?

Obiettivi raggiunti in pianca spa

Il bilancio del 2013 per l’azienda Pianca Spa parla chiaro: con il nostro intervento si è ridotto il Lead Time (tempo di produzione) del 16% ed è aumentata del 20% la capacità produttiva media. Altro punto fondamentale è stata la percentuale di riduzione della difettosità in verniciatura, pari al 18%.

Ma se parliamo di Human Lean Design® parliamo soprattutto dell’importanza che deve rivestire il cliente finale nel successo di un’attività imprenditoriale: il flusso infatti deve essere tirato dal cliente, perché è lui che contribuisce in modo attivo alla crescita aziendale.

Per questo ci si è mossi per aumentare la puntualità di consegna al cliente finale, ottimizzando spazi e persone nel Genba. Ecco che quindi il tasso di puntualità è aumentato del 100% diminuendo in modo consistente anche la percentuale di assistenza post vendita (25%).

Ebitda, il Margine Operativo Lordo

Infine, ma non per importanza, uno sguardo al dato economico aziendale più importante di tutti: il Margine Operativo Lordo (EBITDA). Tra il 2012 e il 2013 l’aumento della redditività è stato notevole, l'azienda è tornata ad essere in positivo passando da una perdita pari a 2,07 milioni e da un Ebitda negativo di 800mila euro nel 2012 a + 2,37 milioni nel 2013, come si nota chiaramente nell’immagine qui sotto:

Ebitda dell'azienda Pianca Spa

Numeri che fanno riflettere, numeri che danno l’idea concreta del lavoro che c’è stato e che abbiamo portato al successo.

Per maggiori informazioni sul caso Pianca Spa, vi invitiamo a contattarci, e per rimanere aggiornati sulle novità e sui prossimi casi studio di MakeITlean, vi invitiamo ad iscrivervi alla nostra newsletter.

 

Topics: ebitda, Lean Management, lean production, pianca spa

MakeITLean

Written by MakeITLean

Rimani aggiornato ogni settimana con gli ultimi articoli

Lists by Topic

see all

Articoli per argomento

see all

Ultimi articoli