Richiedi una  consulenza

Creative Inbound Marketing Blog

Topic Cluster: l'evoluzione della SEO

[fa icon="calendar"] 12-giu-2018 14.18.03 / by MakeITLean

MakeITLean

La rivoluzione SEO è già cominciata, e voi siete pronti?

Se il 2017 per gli specialisti SEO è stato un anno intenso, sicuramente il 2018 non sarà da meno!
Se parliamo di Inbound Marketing non possiamo non parlare di SEO, perché i contenuti in questo caso sono la cosa più importante; tutto gira attorno a questi e tutto deve essere ottimizzato a favore del posizionamento sui motori di ricerca. È ancora così? Vale ancora la pena investire i propri sforzi sul posizionamento? 

A differenza di quello che sostiene qualcuno, la SEO non è morta e le Keywords non sono sparite…anzi sono aumentate! 😅 😭 
Con il cambio degli algoritmi dei motori di ricerca è semplicemente cambiato il modo di ragionare: oggi non si parla più tanto di Keyword (parola-chiave) ma piuttosto di Topic Cluster (argomento-chiave).

Non è che la SEO non esista più, si è evoluta, così come deve evolversi anche il nostro modo di creare contenuti per il web, sia che si tratti di post per il blog o di post pubblicitari ecc.

seo-inbound-marketing

 

Nel precedente articolo vi abbiamo parlato di come sono cambiate le abitudini e le metodologie di acquisto da parte dei clienti; allo stesso modo sono cambiate anche le ricerche che fanno sul web, e ovviamente anche tutti i motori di ricerca, Google per primo, stanno cambiando.
Fino a qualche anno fa, la maggior parte delle persone scriveva qualche parola (chiave) per trovare risposte su un determinato argomento; oggi invece, molti utenti scrivono domande molto più complesse, a volte scrivono intere frasi, e si aspettano risultati molto accurati e rapidi.

 

Cosa sono i Topic Cluster?

La Content Strategy attuale ruota attorno alla tecnica dei topic cluster, ovvero dei gruppi di contenuti che spiegano sotto diversi punti di vista uno stesso argomento.
Questa tecnica ci permette di creare in modo chiaro e organizzato diversi temi (topic) e collegarli ad una serie di contenuti; questi ultimi devono riuscire a spiegare in modo approfondito un determinato argomento.

Lo scopo principale è quello di costruire e organizzare i contenuti delle pagine del tuo sito con un' architettura più pulita e logica.

 

Questa è un'architettura tipica di molti siti web, in questo caso abbiamo preso come esempio il sito di Hubspot.

 

Topic-cluster1

 

Questo tipo di struttura rende difficile il lavoro di indicizzazione dei motori di ricerca; inoltre chi sviluppa dei contenuti sul blog ad un certo punto potrebbe trovarsi ad avere più pagine del suo stesso sito che parlano di argomenti simili e che vanno in competizione tra loro per essere posizionate nei motori di ricerca.

Con il modello basato sui Topic Cluster invece, ci sarebbero più gruppi di pagine che parlano dello stesso argomento che son ben collegate tra di loro ma collegate anche a una "pagina pilastro" formando più topic cluster.



topic-cluster2

 

Come funziona questa tecnica?

Al centro di tutto c’è una Pillar Page, ovvero un’intera pagina del sito dedicata ad un argomento specifico, che lo spiega e lo racconta in maniera molto approfondita; da questa pagina partono diversi link che rimandano ai singoli blog post.

È necessario non solo per migliorare l’esperienza degli utenti sul tuo sito, ma anche per rispondere più velocemente ai cambiamenti degli algoritmi dei motori di ricerca.
Gli algoritmi si sono evoluti a tal punto da riuscire a comprendere il contesto dell’argomento che l’utente sta cercando offrendo diverse soluzioni. In questo modo i motori di ricerca possono mostrare le pagine web che meglio rispondono alle domande dell’utente.
E se nel tuo sito web hai una Pillar Page che parla di un determinato argomento e contiene anche tutta una serie di Topic Cluster che ruotano attorno a quel argomento, sarà più facile che tu appaia in prima pagina, e quindi sarai più visibile per gli utenti del web.

Il segreto è quello di cominciare a pensare in termini di argomento (topic) e non solo per parole-chiave (keywords).

 

Come deve essere una Pillar Page?

Ampia, esaustiva (ma non troppo!) e costantemente aggiornata, e deve contenere molti link interni che la collegano agli articoli del tuo blog che ovviamente trattano il tema in questione in modo dettagliato.
Queste pagine devono essere in grado di dare dei segnali forti ai motori di ricerca che devono considerarle autorevoli su un determinato argomento, in questo modo, la pagina si posizionerà sempre più in alto nel motore di ricerca per l’argomento di cui tratta.

Se ti stai chiedendo a cosa serve tutto questo e se vale la pena fare tutto questo lavoro…la risposta è si!
Perché questo sistema "a rete" che vai a creare, ti farà apparire come un vero esperto in materia ai motori di ricerca, che premiano link così ordinati e ben strutturati con un posizionamento più alto nelle pagine di ricerca.

 

Tutto questo ti permette di ottimizzare le tue pagine web, ma non solo perchè questa maggiore visibilità ti apporterà benefici anche nelle vendite.

Per realizzare la tua strategia nel web, devi prima creare il tuo percorso di innovazione di prodotto e di valore, per questo abbiamo creato questo ebook, scaricalo subito!

 

ebook-prodotto-innovativo-makeitlean 

                                                                             

 

Topics: Inbound Marketing, topic cluster

MakeITLean

Written by MakeITLean

Rimani aggiornato ogni settimana con gli ultimi articoli

Ultimi articoli