Richiedi una  consulenza

Creative Inbound Marketing Blog

Calcio Serie A: saremo tutti Social Media Tifosi

[fa icon="calendar"] 19-ago-2017 15.18.58 / by Federica Steffan

Federica Steffan

Il calcio, si sa, è lo sport che regna sovrano tra le preferenze italiane e i giocatori sono seguiti da sempre più persone, follower, ai quali si ispirano.

Considerato il fatto che di calcio non me ne interesso moltissimo, mi vedo costantemente bombardata da notizie che riguarda la Serie A italiana e non: vicende di Calciomercato raccontate come puntate di Beautiful, partitelle di allenamento in diretta Facebook, Storie in Instagram delle vacanze dei giocatori… e chi più ne ha più ne metta! Perfino Studio Sport dedica buona parte del tg ai post sui social di squadre, giocatori e dirigenti.

Oggi è sabato e da oggi inizia il campionato italiano di serie A: tra gli ultimi colpi di calcio mercato le squadre iniziano la corsa allo scudetto.

Dato che è sabato, per casa (al mare) gira la Gazzetta dello Sport, il rosa tanto amato dal mondo maschile, e la cosa che interessa (vagamente) a me, donna che guarda al calcio col binocolo, è il famoso inserto Sport Week.

Questa settimana hanno proprio dato il meglio: particolarmente ricco, presenta tutte le squadre italiane con tanto di rosa e probabile formazione per la prima scesa in campo della stagione!

Ciò che mi è saltato subito all’occhio è il Social Report che cambia letteralmente le regole del gioco: se lo scudetto lo vince la squadra più forte, i follower seguono le squadre più social!

Football Social Club: il calcio non si vive più allo stadio oppure alla tele, bensì in Instagram, Facebook e Twitter

In questo periodo apparentemente vuoto dal punto di vista delle partite, le giornate si sono infuocate a colpi di tweet, dirette Facebook e Instagram Stories: questo avvicina i tifosi alla squadra, facendoli entrare in spogliatoio, ai ritiri oppure nel campo di allenamento.

Nell'immagine qui sotto è possibile vedere come sono aumentati i follower nell'ultimo anni delle principali squadre della Serie A Tim, Premier League, La Liga, Bundesliga e Ligue 1.

Squadre_e_Follower_SportWeek.jpg

Il calcio non è solo serie A e di certo non sarò io ad essere lo spoiler di turno sullo speciale Serie A di Sport Week (secondo me un numero da tenere in libreria, quasi meglio dell’album Calciatori Panini).

In tutta Italia ci sono fior fior di squadre e associazioni sportive che desiderano coinvolgere maggiormente il proprio pubblico e che, proprio dalle big, possono imparare molto.

Ecco 5 consigli + 1 per ASD per aumentare il pubblico con i Social Media.

Giocatori e follower_sport Week.jpg
  1. Affidati a chi lo fa per mestiere, non solo per piacere: perfino Bonucci ha un Social Media Manager (vedi foto sopra) che controlla con precisione ogni uscita. Investire nella professionalità di una persona che possa guidarvi verso le giuste azioni e che sappia creare un buon piano editoriale di base, vi premierà.

  2. Pochi ma buoni: scegli uno o due social network e concentrati su questi; è inutile aprire dieci profili con semplici reminder alla pagina Facebook, tanto vale tenere solo Facebook!

  3. Atleti socialmente attivi: chi meglio dei tuoi atleti possono essere i tuoi influencer? Postare allenamenti, progressi e risultati può rivelarsi una motivazione in più per dare il meglio!

  4. Ironia e divertimento: offrite al vostro pubblico anche momenti divertenti, “dietro le quinte” e momenti di svago che possano divertire e mostrare il lato positivo degli allenamenti.

  5. Parola ai tifosi. I social network sono nati per unire e quindi perché non incentivare tifosi e sostenitori ad intervenire, chiedere e partecipare in prima persona?

Bonus: Social Live, Go Real: rendi gli incontri sportivi un momento per rendere reale l’interazione del pubblico con la squadra. Aperitivo a fine partita, festa di inizio stagione, tornei estivi, ecc… sono tutte buone occasioni per avvicinare realmente tifosi e sostenitori alla società.

Perché investire nei Social Media per la tua ASD?

Perché le associazioni sportive dilettantistiche sono la vera anima dello sport, perché coinvolgono persone e atleti di tutte le età, dai bimbi agli adulti, promuovendo lo sport, il gioco di squadra e uno stile di vita sano ed equilibrato.

Le associazioni vivono anche grazie ai propri sostenitori, atleti e sponsor, senza i quali non avrebbero gli strumenti per investire nel futuro.

Dalle Big di Serie A possiamo imparare anche come i social network sono utili alla squadra: permettono di avvicinare nuovi atleti, nuovi sostenitori e nuovi sponsor, per dare nuove energie (anche finanziarie) per il futuro!

Vuoi saperne di più su come attuare la miglior strategia di Social Media Management per la tua ASD? Contattaci oppure clicca qui sotto per richiedere una consulenza!

Richiedi una consulenza

 

Topics: Social Media Marketing

Rimani aggiornato ogni settimana con gli ultimi articoli

Ultimi articoli